Gin tonic- Storia e curiosità
Gin tonic- Storia e curiosità
apr 24, 2019 Curiosità 0 Commenti

Storia

Il Gin Tonic ha origine nel periodo coloniale indio-britannico (seconda metà del 18esimo secolo). 

In India i soldati inglesi erano soliti a rifocillarsi con una bevanda tipica della zona l'Indian Tonic Water. 

Il consumo di questa bevanda analcolica oltre a combattere la disidratazione aveva anche uno scopo medico.  L'Indian Tonic Water, chiamata volgarmente oggi Acqua Tonica, contiene infatti chinino. Estratto dalla corteccia dell'albero della China, le sue proprietà mediche sono molteplici: è infatti un efficace antipiretico e veniva usato sia come prevenzione, sia come cura contro la malaria.

L' Indian Tonic Water non veniva addizionata di zucchero, come viene fatto ora e quindi era molto molto amara; per rendere la bevanda più piacevole i soldati inglesi la univano al loro distillato nazionale “sua maestà” IL GIN.  

Il Gin veniva trasportato in tutte le colonie ed era presente su tutte le navi, quindi facilmente reperibile.

Rimasto un grande classico, il gin tonic ha mantenuto la sua ritualità. In Inghilterra non è mai passato di moda , restando da sempre l'aperitivo per eccellenza. Nel resto del mondo il long drink viene consumato come drink dopo cena / serale anche se fra Spagna e Italia ultimamente sta spopolando come aperitivo, onorando la tradizione anglosassone. 

Il Gin Tonic come lo conosciamo noi oggi ha assunto sapori più raffinati, varianti particolari ed aromatizzazione incredibili, rispetto alla ricetta originale; rimane comunque un grande classico che va adattato al palato di chi lo assapora! 

Curiosità

Una grande estimatrice del Gin Tonic è J.K. Rowling, grandissima scrittrice di successo. Fra le sue opere più famose troviamo senza dubbio la saga di Harry Potter, il mago prescelto che vive avventure avvincenti a Hogwarts. Era il 1990 quando la scrittrice si trasferì ad Edimburgo dalla sorella. Era rimasta single con una figlia appena nata, Jessica. Proprio nel viaggio che affrontò da Londra a Edimburgo, in treno le venne in mente la storia di Harry Potter. 

Ma come colleghiamo Rowling al GinTonic: semplice, la donna per far addormentare la piccola era solita a fare lunghe passeggiate all'aperto per le vie di Edimburgo. Spesso si fermava in un pub, quando Jessica si addormentava e li ordinava sempre un Gin Tonic. Fu proprio al The Elephant House Pub di Edimburgo che l'autrice scrisse il primo capitolo della famosa saga! 

Il Gin Tonic non ha nulla di magico o fatato, ma avendo dato una mano ad ispirare una collana di libri come quella di Harry Potter lo possiamo considerare una pozione fatata da accompagnare ad una lettura del genere Fantasy.