Chartreuse Verde

Provenienza: Francia

Tipologia: liquore alle erbe

Abv: 55%vol

Formato: 70cl

39,50 €
Tasse incluse
Quantità
Ultimi articoli in magazzino

 

Pagamenti Sicuri

 

Ricevi con corriere espresso o ritira in negozio

130 erbe, fiori e spezie in diversi dosaggi e formule permettono di realizzare due tra i più vecchi liquori del mondo: la Chartreuse gialla e verde.

Due monaci dell’ordine certosino sono gli unici detentori del segreto della produzione, concentrata al 100% nei pressi di Voiron, sulle alpi francesi.

Tutti i liquori della distilleria compiono affinamento in botte grande e, nel caso delle VEP, in botte piccola.

Entrare nelle cantine e nella distilleria della Chartreuse è come tornare indietro nel tempo: solo materie prime naturali, processi di distillazione e infusione, nessun conservante e colorante, invecchiamento per più di tre anni in legno, selezione dei migliori invecchiamenti atti a diventare VEP, ricetta e produzione monastica, il legame con la terra, le Alpi francesi.

Un po’ di storia:

1605 – il maresciallo D’Estrées consegna ai monaci della Chartreuse un manoscritto contenente una formula per un elisir di lunga vita.

1764 – nasce la Chartreuse Verte 55°, detta ‘liqueur de santé’.

1789 – in seguito alla rivoluzione francese, i monaci si disperdono.

1838 – i monaci, ritornati alla grande Chartreuse, producono la Chartreuse Jaune 40°.

1903 – i monaci della Chartreuse vengono espulsi dalla Francia, il marchio viene nazionalizzato dal governo, e la distilleria venduta a un gruppo di investitori privati. I padri distillatori si trasferiscono in Spagna, aprendo una nuova distilleria a Tarragona.

1929 – i monaci tornano in possesso dei monasteri in Francia.

1935 – uno smottamento distrugge la distilleria, disperdendo gran parte dello stock nel fiume. L’esercito francese interviene e riesce a salvare alcuni barili di rovere e alambicchi in rame, che vengono trasferiti nella vicina cittadina di Voiron, dove i monaci possiedono un piccolo magazzino e una cantina.

1963 – viene prodotta la prima V.E.P. (Vieillessement Exceptionallement Prolongé).

ELIXIR VEGETAL

La ricetta, messa a punto da Frere Jerome Maubec, e del 1737. Un tonico, un digestivo, un aromatizzante: perfetto in una tisana o in un cocktail.

CHARTREUSE VERDE

L’unico liquore il cui verde ha dato il nome ad un colore. Nel laboratorio del monastero della Grand Chartreuse nel 1764, viene elaborata la ricetta finale: 130 gli ingredienti tra erbe, spezie, radici e fiori, svariate infusioni in alcol, distillazioni ed anni di invecchiamento in botti di rovere, per ottenere un prodotto unico nel suo genere.

Perfetto dopo pasto, e diventata negli ultimi anni la base di grandi cocktails. Due Consigli? Last Word e Chartreus’ito. La Chartreuse V.E.P. e una riserva esclusiva con piu di dieci anni di invecchiamento che conferiscono al liquore profonda eleganza e morbidezza.

Potrebbe anche piacerti